Guida alpina sta faccendo sicura con la corda coi clienti in in alta montagna

Formazione guida alpina

InformazionI sul prossimo corso e su come diventare guida alpina

Info e corsi avanzamento

Info e corsi avanzamento

Durata e materie trattate

• Il superamento delle prove attitudinali per Aspirante guida di 1° livello bandite da Regione (roccia, terreno misto)

• La frequentazione del corso di formazione Aspiranti guida di 1° livello con esami intermedi. Il corso ha una durata di circa 80 giorni, esami compresi.

• Il superamento degli esami finali di abilitazione alla professione di Aspirante guida di 1° livello

• Il superamento delle prove attitudinali per Aspirante guida di 2° livello bandite da Regione (sci e cascate di ghiaccio)

• La frequentazione del corso di formazione Aspiranti guida di 2° livello con esami intermedi

• Il superamento degli esami finali di abilitazione alla professione di Aspirante guida di 2° livello

• Almeno 24 mesi di attività esperienziale esercitando la professione di Aspirante guida di 2° livello

• La frequentazione del corso di formazione Guida alpina – Maestro di alpinismo con esami intermedi

• Il superamento degli esami finali di abilitazione alla professione di Guida alpina – Maestro di alpinismo

✴︎ProssimE

selezioni

guida alpina

—2025

Il polo formativo

Il Collegio regionale guide alpine Liguria è membro del Polo Formativo Interregionale, ente formativo costituito dai Collegi regionale delle guide alpine del Piemonte, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna e Toscana. La segreteria dei corsi di formazione per A. Guida Alpina è in capo al Collegio Guide Alpine Piemonte.

SELEZIONI – Prove attitudinali

L’accesso al corso di formazione è subordinato al superamento di un esame di ammissione vertente sulle seguenti materie: prova di arrampicata su rocciaprova di scialpinismoprova di scalata su neve, ghiaccio e misto.
All’inizio della prova attitudinale è previsto un colloquio con funzioni conoscitive con ogni allievo a la valutazione della loro esperienza alpinistica pregressa (curriculum alpinistico). Dopo questo primo esame ad ogni singolo allievo viene comunicata l’ammissione alle prove pratiche per l’accesso al corso di formazione per Aspiranti Guide Alpine.
Durante le prove attitudinali gli allievi devono dimostrare le loro capacità tecniche individuali e su queste sono valutati; gli allievi non sono valutati invece sulle loro capacità didattiche, perché queste sono oggetto di apprendimento durante la formazione.
Gli allievi, per essere ammessi al corso di formazione, devono risultare sufficienti in tutte le prove e nell’analisi del curriculum.

Prova di arrampicata su roccia 

Il candidato deve salire da capocordata:  almeno due itinerari di difficoltà 6b (gradi espressi in scala francese) a vista su falesia  attrezzata; Un itinerario potrà essere di difficoltà superiore (fino al 7a) per acquisire una valutazione di merito (questa difficoltà può essere inserita nella parte superiore del tiro di 6b);  Un itinerario di difficoltà 6a da proteggere con friends, dadi, tricam ecc.

Prove di sci (sci discesa e salita – scialpinismo) 

Sci discesa e salita: il candidato deve eseguire prove di tecnica di salita su percorso prestabilito e prove di tecnica di discesa in pista e fuori-pista.

Sci alpinismo: il candidato deve eseguire una prova di salita su percorso a tempo di circa 800 metri di dislivello (velocità minima 600m/h).

Prova di arrampicata su terremo misto roccia, ghiaccio e neve

Il candidato deve eseguire una prova di tecnica classica nell’uso dei ramponi su percorso misto (roccia, ghiaccio, neve) oppure una prova con un tiro in Dry Tooling M5.

Iscrizione selezioni
— 2024

Scaduto

Le scadenze per l’invio della modulistica è fissata alle ore 24:00 del 30 gennaio 2024 e farà fede la data e l’orario di ricezione indicata dal servizio digitale.

Piano formativo aspirante guida

  • Attrezzature e metodi neve – ghiacciaio – autosoccorso in valanga
  • Formazione tecniche di scialpinismo
  • formazione attrezzature e metodi – roccia – autosoccorso e soccorso
  • Formazione tecnica arrampicata
  • Formazione alta montagna terreno classico & difficile
  • Formazione roccia
  • Formazione cascate di ghiaccio
  • Nivologia applicata
  • Formazione specifica su fuoripista-freeride
  • Elementi di primo soccorso e medicina di montagna
  • Dinamiche relazionali
  • Elementi di glaciologia, botanica e zoologia, geologia
  • Metereologia, orientamento
  • Aspetti legali, assicurativi, fiscali, marketing
  • L’esami tecnico pratico e teorico

Attività esperienziale aspirante guida

Informare e orientare i clienti su tematiche specifiche relative alla professione nell’ambito dell’accompagnamento e del monitoraggio ambientale.

Durata 140 ORE

  • Consentire agli allievi, attraverso attività esperienziale, di acquisire e sperimentare le conoscenze e le competenze necessarie per l’esercizio della professione.
  • Collaborare con gli Enti preposti nell’attività di accoglienza e monitoraggio.
  • Collaborare in operazioni di soccorso organizzato in montagna.
  • Osservare sul campo l’attività di accompagnamento mediante l’affiancamento di una
  • Guida Alpina, minimo richiesto nello specifico:
    • Attività alta montagna classica: 20 ore;
    • Attività su vie di roccia: 10 ore;
    • Attività tecnico didattico di arrampicata sportiva: 10 ore;
    • Attività di scialpinismo: 20 ore;
    • Attività su ghiaccio: 10 ore.

Esami finali di abilitazione alla professione di Guida alpina – Maestro di alpinismo

Gli esami sono finalizzati a verificare l’apprendimento delle conoscenze e l’acquisizione delle abilità tecnico-professionali necessarie per assumere atteggiamenti responsabili e consapevoli nell’esercizio dell’attività, operando in sicurezza e nel rispetto delle specifiche norme vigenti in materia.

Sei interessato? Contattaci!

InformazionI sul prossimo corso e su come diventare guida alpina

Info e corsi avanzamento

Info e corsi avanzamento